Roma

A che servono questi quattrini

Regia di Giueppe Miale Di Mauro
Eduardo Parascandoli, nobile marchese decaduto che ha fatto dell’esperienza e della ragionata semplicità la sua filosofia di vita, è il mentore di un ingenuo e ‘curius’ Vincenzino Esposito che, insieme all’altro discepolo Marco, decide di seguire l'anziano maestro, ‘o Professore, come un apostolo, lasciando il lavoro e impostando la propria esistenza con totale distacco e “indifferenza” per il denaro e la ‘realtà’, così come viene percepita dalla maggioranza delle persone.

Per maggiori informazioni

Attenzione, l'evento che stai visualizzando è scaduto

Ti potrebbero interessare