Le cose da sapere per visitare i musei vaticani

Ecco tutte le cose da sapere per vistare bene i Musei Vaticani a Roma

come visitare bene i musei vaticani

Innanzitutto prima di varcare le porte dei Musei Vaticani è importante sapere che non si sta entrando in un museo come tutti gli altri. Tra queste mura infatti sono esposti dipinti e sculture che hanno fatto la storia della nostra cultura.

Roma è una città tra le più antiche del mondo, non per altro definita la città eterna, e i suoi siti storici, sono perle ineguagliabili!

Inoltre lo scorso anno c’è stata una notevole crescita nell’interesse verso i musei della capitale. Premesso questo, con questo articolo vi invitiamo a visitare i Musei Vaticani in tutto il loro splendore. Lasciatevi travolgere dalle emozioni che questa grande raccolta d’arte, unica al mondo, può regalare!

Si tratta, infatti, di qualcosa di veramente meraviglioso, quanto difficile da descrivere. Potrà, perciò, esservi utile un piccolo vademecum che vi consentirà una visita sorprendente all’interno del Museo.

I Musei Vaticani prevedono due modalità di visita, una gratuita e una a pagamento. Il vantaggio della visita a pagamento è che si evita una interminabile fila per accedere alle opere d’arte.

Se invece passare del tempo in fila a socializzare con altre persone che aspettano di entrare nella speranza che la coda smaltisca il più in fretta possibile non rappresenta un problema, una volta al mese – l’ultima domenica di ogni mese – li potrete visitare gratis.

La procedura per entrare gratis prevede due strade: la prima è la prenotazione della visita gratuita direttamente online, sul sito ufficiale dei Musei Vaticani. In alternativa si può prenotare telefonando al call center dei Musei.

Cosa importante è la puntualità: infatti non si può sforare neanche un minuto rispetto all’orario scritto nella prenotazione; il personale è molto attento al rispetto delle regole, e se si arriva in ritardo le porte non saranno più aperte fino all’orario di entrata successivo.

Il percorso che seguirete all’interno del Museo prevede, qualora lo voleste, l’ausilio di una guida che il museo mette a disposizione dell’utenza previo pagamento e prenotazione. In alternativa libri e guide presenti al book store del Museo possono rappresentare una valida alternativa meno costosa della guida umana, anche se meno pratica ed efficiente rispetto a un esperto.

Dovete inoltre sapere che all’interno del Museo, quasi in tutte le sue aree, è vietato scattare le foto per il rischio che il flash crei danni alle opere.
In quali stanze invece sia possibile farle senza flash è un’informazione da chiedere al momento della prenotazione!

Adesso alcune importanti raccomandazioni da tenere presente una volta all’interno dei Musei Vaticani.

Utilizzo del guardaroba

Nel Museo è vietato introdurre qualsiasi genere di cibo o bevanda, qualora ne aveste, dovrete lasciare tutto al guardaroba e ritirarlo entro la chiusura della struttura, ciò che viene lasciato viene completamente distrutto.

Al guardaroba vanno consegnate anche borse, valige e pacchi in generale, la cui forma superi 40x35x15cm. Lo stesso vale per tutti i tipi di zaino che sporgano troppo oltre la sagoma del corpo. Sono ammessi invece zaini di piccolissime dimensioni.

Al guardaroba vanno anche lasciati quegli oggetti che in viaggio spesso abbiamo ma che sono vietati all’interno del museo: coltelli, taglierini, forbici e qualsiasi tipo di arma; chiunque sia detentore di armi da fuoco anche per lavoro (esempio le forze dell’ordine, anche se in divisa ufficiale), se non è un addetto alla sicurezza del museo deve consegnare tutto al guardaroba.

Custodia dei beni e delle opere d’arte

All’interno del Museo è severamente vietato toccare qualsiasi genere di opera presente.

All’interno del museo è severamente vietato scattare fotografie con il flash alle opere presenti.

Le opere sono sorvegliate da sistemi di allarme e di video-sorveglianza, qualsiasi atto di sabotaggio volontario e non sarà perseguito a norma di legge.

Microfoni e abbigliamento richiesto

È vietato l’utilizzo di microfoni amplificati ed è obbligatorio nelle visite guidate di oltre 11 persone l’uso degli auricolari radio.

L’accesso ai Musei è garantito solo a persone con abbigliamento a norma e nel rispetto del decoro, sono quindi vietati camicie senza maniche, cappelli, calzoncini corti e minigonne.

All’interno del Museo sono vietate le foto con flash, ma non con altri dispositivi a mano; all’interno della Cappella Sistina invece è vietato l’utilizzo di qualsiasi strumento video o fotografico, il personale è autorizzato a requisire qualsiasi materiale trovato a chi infrange questa regola. All’interno della Cappella Sistina è vietato anche l’audio di spiegazione, che può essere fatto solo all’esterno prima di entrare.

L’utilizzo dei cellulari all’interno dei Musei Vaticani è consentito ovunque tranne che all’interno della Cappella Sistina, anche se per garantire a tutti una visita serena e senza disturbi, è preferibile non farne utilizzo nemmeno nelle altre aeree.

Notizia importante per le famiglie con bambini piccoli: passeggini e carrozzine sono ammesse all’interno dei Musei.

Pubblica un commento

TI SUGGERIAMO

LEGGI ALTRI

Roma

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...