I 5 impianti sportivi, olimpici e sciistici più famosi in italia

Vi proponiamo un elenco dei 5 impianti sportivi, olimpici e sciistici più famosi d'Italia

impianti sportivi in italia - foro italiacoEsistono in Italia diversi impianti sportivi all’avanguardia che consentono di organizzare eventi di prima grandezza, sia sportivi che musicali o televisivi. Tra i molteplici sparsi per la penisola abbiamo scelto quelli che ci sembrano i più conosciuti e apprezzati.

Uno degli impianti sportivi più interessanti della nostra selezione è il Foro Italico, il complesso sportivo che si trova a Roma. Il Foro comprende lo Stadio Olimpico, lo Stadio dei Marmi, lo Stadio del tennis e lo Stadio del nuoto. Fu inaugurato nel 1932, con il nome di Foro Mussolini, ma venne completato solo dopo la seconda guerra mondiale.

L’impianto è decorato da un’infinità di statue, dono delle varie province italiane, che rappresentano le diverse attività sportive. Il campo centrale del Foro può ospitare 30.500 persone. Nel 2015 è stato inaugurato, all’interno del complesso, il percorso Le Leggende dello Sport Italiano – Walk of fame, con i nomi di 100 ex atleti che hanno scritto la storia dello sport italiano. Dal 1949 il Foro è sede degli Internazionali d’Italia, importante torneo dei circuiti ATP e WTA di tennis, riscuotendo tutti gli anni un enorme successo di pubblico.

Sicuramente l’impianto sportivo e polifunzionale più famoso in Italia è il Forum di Assago grazie alla miriade di eventi musicali e televisivi, oltre che sportivi, che vi si svolgono. Si trova a 10 chilometri dal centro di Milano e può ospitare fino a 12.330 spettatori. La struttura è polivalente, in quanto ospita manifestazioni sportive (tra le quali le gare interne della Olimpia Milano, la principale squadra di basket della città meneghina), concerti e congressi.

Tra gli eventi ospitati da questa struttura ricordiamo le conferenze del Dalai Lama del giugno 2012, gli MTV Europe Music Awards nel 1998 e nel 2015, la finale di Coppa Davis 1998 tra Italia e Svezia, la fase finale del Campionato mondiale di pallavolo femminile 2014, oltre che innumerevoli concerti tenuti da artisti di caratura internazionale, come Madonna, Muse, Mariah Carey, Iron Maiden, Laura Pausini, Eros Ramazzotti e tanti altri.

Il Palazzo dello Sport di Roma è un’edificio che sorge nel quartiere dell’EUR. Ideato e progettato dall’ingegnere Pier Luigi Nervi, è stato realizzato appositamente per ospitare i XVII giochi olimpici di Roma del 1960. Da allora la struttura ospita eventi sportivi, convegni e concerti.

Tra gli eventi di maggior rilievo vanno ricordati le 2 finali del campionato mondiale di pallavolo maschile, nel 1978 e nel 2010, tutte le gare dell’Europeo di pallacanestro del 1991, l’edizione 2004 della World League di pallavolo maschile, due partite del NBA Europe Live Tour 2007, i concerti di artisti del calibro di Carlos Santana, Depeche Mode, Paul McCartney, Dire Straits, Renato Zero, Pooh, Bruce Springsteen, Elton John, Oasis, Bob Dylan e Prince.

Il Palasport Olimpico di Torino è un impianto sportivo coperto, costruito per ospitare i giochi olimpici invernali del 2006. Durante questa manifestazione fu sede del torneo di hockey su ghiaccio. Capace di ospitare 14.350 posti a sedere, risulta la più capiente struttura coperta d’Italia a uso sportivo.

Purtroppo bisogna precisare che non si tratta di un’opera dell’ingegno italiano, ma di quello giapponese, in quanto venne realizzata dall’architetto Arata Isozaki ed ebbe un costo di circa 87 milioni di euro. Si tratta però di un’opera all’avanguardia, in quanto risulta completamente flessibile e modulabile, con tribune mobili e retrattili e un’incredibile acustica. È stato progettato per un’infinità di usi: dagli sport su ghiaccio a quelli di atletica indoor, passando per concerti, spettacoli, convention, congressi, manifestazioni e molto altro ancora.

Tra gli impianti sciistici più famosi d’Italia troviamo lo Skitour Olimpia. Si trova a Cortina d’Ampezzo, in provincia di Belluno, e fa parte del comprensorio sciistico del Dolomiti Skitour, uno dei più importanti a livello nazionale e mondiale. Questo impianto permette di sciare sulle piste olimpiche realizzate per i giochi invernali del 1956.

Conta in tutto 81 piste da discesa, per un totale di 140 km, suddivise in: 2 verdi (per principianti); 39 blu (difficoltà bassa o medio-bassa); 30 rosse (difficoltà media o medio-alta); 7 nere (difficoltà alta o molto alta). 58 chilometri suddivisi in 10 piste, con tracciati di ogni grado di difficoltà, sono dedicati allo sci di fondo. Quello che porta gli sciatori a prediligere tale impianto è la fama ormai centenaria di Cortina d’Ampezzo e il fascino unico e inimitabile delle sue montagne.

Pubblica un commento

TI SUGGERIAMO

LEGGI ALTRI

Roma

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...